Guida al servizio
di conservazione

La ‘dolce’ attesa…guida servizio conservazione

Cosa fanno i genitori

  1. Dal 5-6 mese di gravidanza e almeno 1 mese prima della data presunta del parto acquistano il SafeCord kit che sarà consegnato previo accordo entro 2/3 giorni dall’ord ine.
  2. Compilano i moduli presenti nel SafeCord kit.
  3. Nei 30 giorni antecedenti la data presunta del parto la mamma deve effettuare le seguenti analisi: Epatite B, Epatite C, HIV 1-2, Sifilide, HTLV 1-2.
  4. Appena pronti i referti di: Epatite B [HBsAb, HBeAg, HBeAb, HBcAb (IgG-IgM), HBsAg], Epatite C [HCV], HIV 1-2, Sifilide, Citomegalovirus (Cmv), HTLV 1-2,  anti-HBs, anti-HBgc. li consegnano alla Direzione Sanitaria della sede del parto assieme ai Certificati di Conformità del kit (presenti nella documentazione), la Direzione Sanitaria da ai genitori la modulistica da compilare ed il ticket regionale da pagare (di circa 250 euro) si ottiene l’Autorizzazione all’esportazione del sangue cordonale.
  5. Il giorno del parto consegnano il kit alle ostetriche presenti in sala parto o chirurgica e a parto avvenuto telefonano a SafeCord ai numeri indicati nelle istruzioni presenti nel kit.
  6. Chiamano il call center SafeCord per comunicare l’avvenuto parto.

Cosa fa SafeCordguida servizio conservazione

  1. Invia il SafeCord kit ai genitori includente istruzioni e documenti per ottenere l’Autorizzazione all’esportazione.
  2. Assiste costantemente i genitori 7 giorni su 7 nello svolgimento delle pratiche pre parto.
  3. Ritira e trasporta il campione cordonale e consegna entro gli standard internazionali previsti.
  4. Organizza il ritiro mediante corriere autorizzato e consegna al Laboratorio nei tempi previsti dagli standard internazionali.
  5. Ritira i risultati dei test microbiologici e di idoneità del campione e preavvisa i genitori sull’esito delle analisi.
  6. Crioconserva il campione per i primi 25 anni (prolungabili*) in due aliquote (comparti) per uno scongelamento ed utilizzo anche parziale in qualsiasi centro trapianto accreditato al mondo.
  7. Invia il certificato di conservazione con i risultati dettagliati del campione: quantità e vitalità cellulare, codice di sicurezza per la richiesta di utilizzo del campione e informativa se i risultati fossero inferiore ai parametri minimi per un trapianto onco-ematologici (diritto di recesso del contratto di conservazione).
  8. Invia aggiornamenti periodici sulla ricerca e sull’applicazione cliniche con le cellule staminali.
  9. Fornisce la consulenza scientifica su nuove terapie cellulare o strutture mediche d’eccellenza.

*Rinnovabile con quote annuali o altre modalità che SafeCord comunicherà ai clienti preventivamente rispetto alla scadenza contrattuale

safecord_tabella_servizi guida servizio conservazione